Può il Giudice d’appello pronunciarsi sulle statuizioni civili una volta riconosciuto l’intervento della prescrizione prima della sentenza di primo grado? La parola alle SS.UU. (Cass. Pen., sez. II, sent. 11 gennaio – 4 febbraio 2022, n. 3947)

Alle Sezioni Unite viene rimessa la seguente questione: se il giudice di appello, qualora dichiari il reato estinto per prescrizione, accertando che la stessa è maturata prima della pronuncia della sentenza di primo grado soltanto a seguito di una valutazione discrezionale difforme da quella di primo grado (ad esempio, per la omessa applicazione della recidiva qualificata ovvero – nel regime anteriore alla l. n. 251/2055 – per il riconoscimento di un’attenuante, la eliminazione di un’aggravante o la formulazione di un diverso giudizio di comparazione fra circostanze del reato), possa decidere ‘ai soli effetti delle disposizioni e dei capi della sentenza che concernono gli interessi civili’, ai sensi dell’art. 578 c.p.p., ovvero debba revocare le statuizioni civili del primo giudice.

Redazione Autore