Dolo specifico e stato di ubriachezza (Cass. pen., Sez. IV, 18 maggio – 7 luglio 2021, n. 25758)

In merito all’accertamento della colpevolezza di una persona in stato di ubriachezza, essa deve essere valutata secondo i normali criteri d’individuazione dell’elemento psicologico del reato, poiché l’art. 92 cod. pen., nel disciplinarne l’imputabilità, nulla dice in ordine alla sua colpevolezza, che va, pertanto, apprezzata alla stregua delle regole dettate dagli artt. 42 e 43 cod. […]

L’età senile non è di per sé sola sufficiente ad integrare l’aggravante ex art. 61 n.5 c.p. (Cass. Pen., sez. II, sent. 9 marzo – 16 luglio 2021, n. 27649)

Per il riconoscimento dell’aggravante di cui all’art. 640, comma 2, n. 2-bis c.p., l’età della persona offesa non può essere ritenuta di per sé solo sufficiente a integrare l’aggravante, ove non accompagnata da manifestazioni di decadimento intellettivo o da condizioni di ridotto livello culturale tali da determinare un diminuito apprezzamento critico della realtà. Ai fini […]

Affiliazione all’ISIS tramite giuramento e arrivo clandestino in Italia integrano il reato di cui all’art. 270 bis c.p. (Cass. Pen., sez. VI, sent. 20 aprile – 15 luglio 2021, n. 27396)

L’essere diventato, con formale giuramento, un soldato dell’Isis, l’essere, subito dopo, entrato clandestinamente in Italia con viaggio pagato dall’organizzazione, in compagnia di un connazionale con il quale aveva seguito tutto il programma di addestramento e che era immediatamente stato contattato da una “cellula” per partecipare ad un progetto terroristico, sono elementi indicativi dell’attualità del legame […]

Il Tribunale costituzionale portoghese sulla libertà di associazione (Tribunal Constitucional, Plenário, acórdão 13 luglio 2021, n. 522)

Il Tribunale costituzionale ha dichiarato l’incostituzionalità, per violazione dell’art. 267, comma 4, dell’art. 46, comma 3 e dell’art. 18 della Costituzione, di alcune previsioni della L. n. 73/2019, che istituisce nuovamente la “Casa do Douro” come associazione pubblica, a iscrizione obbligatoria, che rappresenta e persegue gli interessi di tutti i viticoltori della relativa regione. L’art. […]

Per i reati con presunzione relativa di sussistenza di esigenza cautelare il giudice deve motivare sulla rilevanza del tempo trascorso. (Cass. Pen. Sez. VI, 4 maggio-19 maggio 2021, n. 19863)

In tema di misure cautelari, pur se per i reati di cui all’art. 275, comma 3, cod. proc. pen. è prevista una presunzione relativa di sussistenza delle esigenze cautelari, qualora intercorra un considerevole lasso di tempo tra l’emissione della misura e i fatti contestati in via provvisoria all’indagato, il giudice ha l’obbligo di motivare puntualmente, […]

Rescissione del giudicato: inammissibile il ricorso trasmesso a mezzo posta elettronica certificata. (Cass. Pen. Sez. I, 18 maggio-3 giugno 2021, n. 21907)

In tema di rescissione del giudicato, si applicano le norme stabilite per le impugnazioni penali; pertanto, poiché la normativa emanata durante la crisi pandemica non ha derogato al codice di procedura penale prevedendo una modalità di trasmissione telematica degli atti di impugnazione, l’istanza di rescissione presentata a mezzo PEC, prima della legge di conversione, va […]

L’Adunanza Plenaria in tema di competenza territoriale in relazione al provvedimento di inammissibilità di una domanda di cittadinanza (Consiglio di Stato, Adunanza Plenaria, ord. 21 aprile 2021 – 13 luglio 2021, n. 13)

L’Adunanza Plenaria ha stabilito i seguenti principi di diritto in relazione alla competenza territoriale a conoscere dell’impugnazione del provvedimento prefettizio dichiarante l’inammissibilità di una domanda di concessione di cittadinanza italiana: a) la ratio sottesa al c.d. criterio dell’efficacia, previsto dall’art. 13, comma 1, secondo periodo, c.p.a., è quella di temperare il c.d. criterio della sede, […]

Le stazioni appaltanti devono assegnare tempi sufficienti per consentire alle imprese straniere di elaborare e presentare le proprie offerte in gara (T.A.R. Sicilia, Catania, sez. I, sent. 14 giugno 2021, n. 1930)

In ossequio al principio di concorrenza, per salvaguardare le opportunità di partecipazione in condizioni di equità con le imprese nazionali, le stazioni appaltanti devono predisporre il timing di gara assegnando termini ragionevolmente sufficienti, acché le imprese di altri Stati membri possano presentare una manifestazione d’interesse o un’offerta in tempi idonei a realizzare una valutazione pertinente […]

La CEDU su arresto, custodia cautelare e detenzione continuata di un giudice costituzionale (CEDU, sez. II, sent. 29 giugno 2021, ric. n. 6158/18)

La Corte Edu si pronuncia sul caso riguardante l’arresto, la custodia cautelare e la detenzione continuata per oltre due anni e otto mesi di un ex giudice della Corte costituzionale turca, nonché la perquisizione effettuata presso la sua abitazione, all’indomani del fallito colpo di stato militare del 15 luglio 2016. Il ricorrente era stato sospettato […]