Improcedibilità per sopravvenuta carenza di interesse e necessità di un accertamento di illegittimità degli atti impugnati ai fini di un’azione risarcitoria (Consiglio di Stato, sez. VI, sent. 16 settembre 2021 – 11 ottobre 2021, n. 6824)

In relazione alle ipotesi di cessazione della materia del contendere e di improcedibilità per sopravvenuta carenza di interesse, il Consiglio di Stato ha enunciato i seguenti principi di diritto: i) la sopravvenienza nel corso del giudizio di un provvedimento amministrativo che attribuisce al ricorrente più di quanto avrebbe potuto ottenere con l’annullamento degli atti impugnati […]

Legittimità dell’obbligo per il personale sanitario di sottoporsi al vaccino contro di Covid-19 (Consiglio di Stato, sez. III, sent. 14 ottobre 2021 – 20 ottobre 2021, n. 7045)

Il Collegio, con gli ovvi limiti del sindacato che spetta al giudice amministrativo sugli atti adottati dalle autorità e dagli enti sanitari nazionali nell’esercizio della loro discrezionalità tecnica, ha rilevato che, sulla base non solo degli studi – trials – condotti in fase di sperimentazione, ma anche dell’evidenza dei dati ormai imponenti acquisiti successivamente all’avvio […]

Nel comminare la revoca del porto d’armi va rispettato il principio di proporzionalità (T.A.R. Lazio, sez. I ter, sent. 20 settembre 2021, n. 9849)

Secondo i giudici amministrativi capitolini, risultano illegittimi per violazione del principio di proporzionalità i provvedimenti di revoca del decreto di nomina a Guardia Giurata Particolare, del porto di pistola per difesa personale e di divieto di detenere armi, munizioni e materie esplodenti, irrogati in relazione alla circostanza che l’interessato fosse stato trovato in possesso, a […]

Sospensione dall’esercizio della professione di una infermiera che non ha effettuato il vaccino Covid-19: inammissibilità del ricorso per carenza di interesse (T.A.R. Friuli Venezia Giulia, sez. I, sent. 8 settembre 2021 –13 settembre 2021, n. 276)

È inammissibile per carenza di interesse il ricorso proposto avverso il provvedimento con il quale l’Ordine delle professioni infermieristiche ha disposto la sospensione dall’esercizio della professione di una infermiera che non ha effettuato il vaccino Covid-19, ai sensi dell’art. 4, comma 6, d.l. n. 44 del 2021, fino alla data del 31 dicembre 2021 oppure […]

Acquisizione gratuita al patrimonio del comune dell’area ove sorge la costruzione abusiva (Consiglio di Stato, sez. VI, sent. 01 settembre 2021, n. 6190)

Secondo i giudici di Palazzo Spada, l’acquisizione gratuita al patrimonio del comune dell’area sulla quale insiste la costruzione abusiva non è una misura strumentale per consentire al Comune di eseguire la demolizione, né una sanzione accessoria di questa, bensì costituisce una sanzione autonoma che consegue ad un duplice ordine di condotte, poste in essere da […]

È inammissibile il ricorso relativo alla norma che prevede l’obbligo di green pass per il personale scolastico e per gli studenti universitari (T.A.R. Lazio, sez. I, dec. 24 agosto 2021, n. 4453)

È da respingere l’istanza di sospensione cautelare monocratica dell’art. 1, comma 6, d.l. n. 111 del 6 agosto 2021, che aggiunge l’art. 9–ter al d.l. n. 52 del 27 aprile 2021 convertito, con modificazioni, dalla l. 17 giugno 2021, n. 87, nella parte in cui prevede che, ai fini dell’erogazione in presenza del servizio di […]

È da respingere l’istanza cautelare avverso la delibera che ha disposto la sospensione dall’esercizio della professione del sanitario che non ha effettuato il vaccino per il Covid-19 (T.A.R. Puglia, sez. II, dec. 5 agosto 2021, n. 480)

È da respingere l’istanza di sospensione della delibera che, in applicazione dell’art. 4, d.l. 1 aprile 2021, n. 44, ha disposto la sospensione dall’esercizio della professione del sanitario che non ha effettuato il vaccino per il Covid-19 ove sia stata valutata, con esito negativo, la possibilità di ricollocazione lavorativa del medico con adibizione dello stesso […]

Motivazioni del diniego alla concessione della cittadinanza italiana (T.A.R. Lazio, sez. I ter, sent. 15 luglio 2021, n. 8473)

Nella sentenza in epigrafe, i giudici amministrativi hanno statuito che il provvedimento di diniego della richiesta di cittadinanza italiana per motivi di sicurezza non deve necessariamente riportare analiticamente le notizie sulla base delle quali si è addivenuti al giudizio di sintesi finale, in quanto ciò potrebbe in qualche modo compromettere l’attività preventiva o di controllo […]

L’Adunanza Plenaria in tema di competenza territoriale in relazione al provvedimento di inammissibilità di una domanda di cittadinanza (Consiglio di Stato, Adunanza Plenaria, ord. 21 aprile 2021 – 13 luglio 2021, n. 13)

L’Adunanza Plenaria ha stabilito i seguenti principi di diritto in relazione alla competenza territoriale a conoscere dell’impugnazione del provvedimento prefettizio dichiarante l’inammissibilità di una domanda di concessione di cittadinanza italiana: a) la ratio sottesa al c.d. criterio dell’efficacia, previsto dall’art. 13, comma 1, secondo periodo, c.p.a., è quella di temperare il c.d. criterio della sede, […]

Le stazioni appaltanti devono assegnare tempi sufficienti per consentire alle imprese straniere di elaborare e presentare le proprie offerte in gara (T.A.R. Sicilia, Catania, sez. I, sent. 14 giugno 2021, n. 1930)

In ossequio al principio di concorrenza, per salvaguardare le opportunità di partecipazione in condizioni di equità con le imprese nazionali, le stazioni appaltanti devono predisporre il timing di gara assegnando termini ragionevolmente sufficienti, acché le imprese di altri Stati membri possano presentare una manifestazione d’interesse o un’offerta in tempi idonei a realizzare una valutazione pertinente […]