Lo Stato viola gli obblighi positivi sanciti dall’art. 8 Conv. se non tutela il rispetto alla vita privata e familiare (CEDU, sez. V, sent. 19 novembre 2020, ric. n. 18068/11)

La CEDU si è pronunciata sul diritto al rispetto alla vita privata e familiare, sancito dall’art. 8 Conv. Il caso è quello della compagna del presidente di un importante partito politico che ha ritenuto violato il suo diritto per la pubblicazione, su una rivista di gossip, di due fotografie ritraenti il figlio neonato nel momento […]

La CEDU sull’occupazione abusiva di un hotel da parte di alcuni migranti (CEDU, sez. I, sent. 3 dicembre 2020, ric. n. 12929/18)

La Corte EDU si è pronunciata sull’art. 1, Prot. 1 Conv., in materia di protezione della proprietà. I ricorrenti (rispettivamente titolare e primo azionista) hanno lamentato la privazione della proprietà a causa dell’occupazione illegale del loro hotel da parte di migranti ed il mancato intervento dello Stato nell’adozione di misure risolutive. I ricorrenti hanno sostenuto […]

La CEDU su raduno LGBTI e contro-manifestazione omofoba in Russia (CEDU, sez. III, sent. 1 dicembre 2020, ric. n. 46712/15)

La Corte Edu si pronuncia sul caso della signora Berkman, arrestata dalla polizia russa durante un raduno LGBTI (lesbiche, gay, bisessuali, transgender e intersessuali) tenutosi nell’ottobre 2013 a San Pietroburgo, nell’ambito del quale si erano registrate forti tensioni con gruppi di contro-manifestanti che avevano posto in essere aggressioni omofobe. La ricorrente ha denunciato la violazione […]

La Corte Edu sull’adeguatezza delle condizioni della detenzione carceraria (CEDU, sez. III, sent. 24 novembre 2020, ric. n. 31623/17)

Nella decisione resa al caso Bardali c. Svizzera, la Corte EDU si è pronunciata sul ricorso presentato dal Sig. Akram Bardali, il quale lamentava di aver subito trattamenti degradanti durante il suo periodo di detenzione nella prigione di Champ-Dollon, adducendo pertanto la violazione dell’art. 3 CEDU. Stando ai fatti esposti dal ricorrente, la misura restrittiva […]

La Corte EDU sulla libertà religiosa e la costruzione dei luoghi di culto (CEDU, sez. IV, sent. 10 novembre 2020, ric. n. 5301/11)

La decisione della Corte EDU scaturisce dal ricorso presentato da un’organizzazione religiosa bulgara – denominata Testimoni di Geova – contro la Repubblica di Bulgaria, per violazione degli articoli 9, 11, 13 e 14 della Convenzione nonché dell’articolo 1 del Protocollo n. 1 alla Convenzione. La ricorrente aveva lamentato il reiterato diniego da parte delle autorità […]