L’esclusione dal sistema SPRAR per i richiedenti asilo e titolari di protezione umanitaria(C.d.S, sez. III, sent., 5 agosto 2020, n. 4948)

Il d.l. n. 113 del 2018, con l’art. 12, comma 2, lett. c), al fine di operare una razionalizzazione dei servizi di c.d. seconda accoglienza, ha stabilito che possono accedere allo SPRAR solo i titolari di protezione internazionale (status di rifugiato o protezione sussidiaria) e i minori non accompagnati. Ai richiedenti asilo privi di mezzi […]

Va sospesa l’ordinanza del Presidente della Regione Siciliana che ha ordinato l’immediato sgombero degli hotspot e dei Centri di accoglienza dei migranti (T.A.R. Sicilia, sez. III, dec. 27 agosto 2020, n. 842)

Va sospesa l’ordinanza contingibile e urgente del Presidente della Regione Siciliana n. 33 del 22 agosto 2020 poiché le misure urgenti che sono state disposte (immediato sgombero degli hotspot e dei centri di accoglienza dei migranti entro le ore 24 del 24 agosto 2020 con trasferimento e/o ricollocazione in altre strutture fuori dal territorio della […]

Rientrano nella giurisdizione del G.A. le controversie aventi ad oggetto provvedimenti di diniego della cittadinanza italiana richiesta dallo straniero per matrimonio ai sensi dell’art. 5 della L. 5 febbraio 1992, n. 91. (Consiglio di Stato, sez. I, parere 5 agosto 2020, n. 1387)

Il legislatore ha dettato una specifica disciplina per l’acquisto della cittadinanza italiana per matrimonio, fissando sia requisiti positivi (art. 5), i quali legittimano lo straniero alla presentazione della domanda, sia cause impeditive la cui ricorrenza impone il rigetto della domanda stessa (art. 6, comma 1). In particolare, mettendo a fuoco la disciplina scolpita nell’art. 5 […]

Non sussiste un divieto per il candidato di sottoscrivere la lista elettorale ai sensi dell’art. 3 della l. n. 81/1993 (Consiglio di Stato, sez. III, sent. 28 agosto 2020, n. 5292)

L’art. 28 del d.P.R. n. 570/1960 (in parte abrogato) e l’art. 3 della l. n. 81/1993 (che lo ha sostituito) prevedono, quale qualità soggettiva che deve essere posseduta dal sottoscrittore della lista elettorale, quella di “elettore”, senza ulteriori specificazioni. Sulla scorta di un canone interpretativo di tipo testuale – certo rilevante in una materia come […]

Il Consiglio di Stato sugli obblighi dichiarativi ex art. 80, comma 5, lett. c e b-bis, d.lgs. n. 50 del 2016 e sulle false dichiarazioni (Consiglio di Stato, Ad. Plen., sent. 28 agosto 2020, n. 16)

La falsità di informazioni rese dall’operatore economico partecipante a procedure di affidamento di contratti pubblici e finalizzata all’adozione dei provvedimenti di competenza della stazione appaltante concernenti l’ammissione alla gara, la selezione delle offerte e l’aggiudicazione, è riconducibile all’ipotesi prevista dalla lett. c) [ora c-bis)] dell’art. 80, comma 5, del codice dei contratti di cui al […]

La CEDU sulla violenza domestica (CEDU, sez. V, sent. 3 settembre 2020, ric. n. 17496/19)

La CEDU si è pronunciata sul caso di O.L. donna vittima insieme ai suoi figli della violenza del marito. La ricorrente ha lamentato che il governo ucraino ha rigettato la domanda di allontanamento da lei avanzata nei confronti dell’ex marito per le continue violenze psicologiche e fisiche avvenute anche in presenza dei loro figli minorenni. […]

La CEDU su procedimenti penali per tentata costituzione di un partito politico su base religiosa: misura non necessaria in una società democratica (CEDU, sez. V, sent. 3 settembre 2020, ric. n. 11157/11)

La Corte Edu si pronuncia sul caso di due cittadini bulgari, appartenenti alla minoranza turcomusulmana in Bulgaria, i quali avevano dapprima (nel 2008) costituito e registrato un’associazione per l’integrazione della Popolazione di lingua turca in Bulgaria, poi (nel 2009) avevano deciso di fondare un partito politico, l’Unione democratica musulmana. A tal fine, era stata convocata […]

La Corte Edu sul diritto di partecipare a libere elezioni (CEDU, sez. II, sent. 4 agosto 2020, ric. n. 5113/15 e altri)

Con la decisione in oggetto, la Corte EDU si è pronunciata sui ricorsi presentati contro la Repubblica di Moldavia dal partito politico “Patria” e da quattordici cittadini moldavi con riferimento alla decisione assunta dai tribunali nazionali di escludere il partito ricorrente dalla competizione elettorale. Nella specie, il capo dell’ispettorato generale di polizia denunciava alla Commissione […]

La Cassazione sulla garanzia della privacy in albo pretorio on line (Cass. Civ., Sez. II, ord. 17 dicembre 2019- 2 settembre 2020, n. 18292)

Il Garante della privacy sanziona il Comune che diffonde i dati personali di una dipendente, conservandoli per oltre 15 giorni nell’albo pretorio on line. Difatti, il superamento dei 15 giorni di conservazione implica uno sforamento del tempo massimo indicato dal Testo unico degli enti locali per la pubblicazione delle delibere comunali. Nel caso specifico, sul […]