Giurisdizione in tema di risarcimento del danno da ritardo del volo nel caso di biglietti acquistati online (Cass. Civ., Sez. VI, 13 settembre 2022, n. 26869)

Con l’ ordinanza n. 26869 del 13 settembre 2022, la Corte di Cassazione torna a pronunciarsi sull’interpretazione della norma di cui all’art. 33, par. 1, della Convenzione di Montréal del 1999 sul trasporto aereo internazionale, in tema di competenza giurisdizionale per azioni aquiliane da ritardo o soppressione del volo. In particolare, la Corte ha stabilito […]

Cassazione: il datore di lavoro non può imporre le ferie forzate (Cass. Civ., Sez. Lavoro, ord. 19 agosto 2022, n. 24977)

Il datore di lavoro non può collocare unilateralmente in ferie i lavoratori. Il potere di determinare il periodo di fruizione delle ferie va esercitato dall’azienda tenendo conto degli interessi del lavoratore e dandogli la possibilità di organizzarsi per fruire in concreto del periodo di riposo annuale. È quanto stabilito dall’ordinanza 24977/22, con cui la sezione […]

Legittimo l’affidamento esclusivo alla madre se il padre dei minori si rifiuta di comunicare con la ex (Cass. Civ., Sez. I, ord. 19 settembre 2022 n. 27348)

È legittimo l’affidamento dei figli minori in via esclusiva alla madre se il padre si rifiuta di comunicare con lei e non risponde alle sue mail e ai messaggi whatsapp. Lo stabilisce la Corte di Cassazione con l’ordinanza del 19 settembre 2022 n. 27348. Nel caso di specie, gli Ermellini hanno interpretato l’irreperibilità costante e […]

L’avvocato che recede dal mandato senza giusta causa conserva il diritto al compenso per l’attività svolta (Cass. Civ., Sez. II, 25 luglio 2022, n. 23077)

Diversamente da quanto previsto dalla disciplina generale sulle professioni intellettuali (art. 2237 c.c.), l’avvocato può recedere dal mandato professionale anche in assenza di una giusta causa, conservando il diritto agli onorari relativi all’attività svolta fino al momento del recesso; salvo il risarcimento del danno di cui il cliente provi l’esistenza. È quanto affermato dalla Corte […]

Amministrazione di sostegno: il giudice può limitare la libertà negoziale dell’amministrato anche senza sottoporlo ad esame. (Cass. civ., sez. I, ord. 1 settembre 2022, n. 25855)

In tema di amministrazione di sostegno, la Corte di Cassazione con l’ordinanza del 1 settembre 2022, n. 25855 ha stabilito che il Giudice Tutelare, competente per il procedimento, può modificare o integrare in ogni tempo, là dove lo ritenga opportuno, anche d’ufficio, le decisioni assunte con il decreto di nomina dell’amministratore di sostegno, senza la […]

Cassazione: l’assegno di divorzio spetta anche all’ex coniuge che lavora saltuariamente (Cass. civ., sez. I, sent. 28 luglio 2022, n. 23583)

Il diritto all’assegno di divorzio spetta anche al coniuge che sia capace di procurarsi un lavoro occasionale in quanto tale contributo ha natura non solo assistenziale ma anche compensativa. È quanto sancito dalla sentenza n. 23583/2022 della Corte di Cassazione. Sul punto gli Ermellini affermano che l’effettiva capacità del coniuge di procurarsi lavori saltuari deve […]

La lontananza geografica non esclude il danno parentale per morte del fratello (Cass. Civ., Sez. III, sent. 15 luglio 2022, n. 22397)

Nella valutazione del danno da perdita del rapporto parentale per la morte del fratello residente in altro continente, la lontananza geografica non esclude automaticamente l’intensità del legame affettivo. È quanto statuito dalla Corte di Cassazione nella sentenza n. 22397/2022. Nel caso di specie, i giudici di merito avevano liquidato il danno da perdita del rapporto […]

Controllo occulto del lavoratore in servizio. La Cassazione: il licenziamento è illegittimo (Cass. Civ., Sez. lavoro, ord. 24 agosto 2022, n. 25287)

È illegittimo il licenziamento del dipendente filmato mentre si reca in palestra durante l’orario di lavoro se la condotta è stata rilevata a seguito di controllo tramite agenzia investigativa esterna. I controlli sull’adempimento della prestazione contrattuale competono solo al datore di lavoro e ai suoi collaboratori, non possono dunque essere delegati all’agenzia investigativa, che deve […]

Danni cagionati da fauna selvatica: la legittimazione passiva spetta in via esclusiva alla Regione (Cass. Civ., Sez. VI, ord. 8 giugno 2022, n. 18454)

Nell’azione di risarcimento del danno cagionato da animali selvatici, a norma dell’art. 2052 c.c., la legittimazione passiva spetta in via esclusiva alla Regione. È quanto statuito dalla sesta sezione civile della Corte di Cassazione con ordinanza n. 18454 dell’8 giugno 2022. La proprietà pubblica delle specie protette disposta in funzione della tutela dell’ambiente e dell’ecosistema […]