La Corte costituzionale si pronuncia sui rimedi giurisdizionali a tutela dei diritti fondamentali (Corte costituzionale, sent. 14 febbraio 2024, n. 15)

La Corte costituzionale con la sentenza n. 15 del 2024, decidendo sul conflitto di attribuzione promosso dalla Regione autonoma Friuli-Venezia Giulia e una questione di legittimità costituzionale sollevata dal Tribunale di Udine, ha ribadito che il controllo di costituzionalità delle leggi, di competenza della Corte costituzionale, e la verifica della compatibilità della normativa interna con […]

È costituzionalmente illegittima l’inderogabilità del controllo a vista durante i colloqui con il partner (quando non ostino ragioni di sicurezza o giudiziarie) a tutela del diritto all’affettività del detenuto (Corte cost., sent. 6 dicembre – 26 gennaio 2024, n. 10)

La Corte costituzionale, pronunciandosi sulla questione di legittimità costituzionale sollevata dal Magistrato di sorveglianza di Spoleto, ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 18 della L. n. 354/1975 (Ord. Penitenz.), nella parte in cui non prevede che la persona detenuta possa essere ammessa a svolgere i colloqui con il coniuge, la parte dell’unione civile o la persona […]

La Corte Costituzionale si pronuncia in tema di riequilibrio finanziario (Corte costituzionale, sent. 27 dicembre 2023, n. 224)

Con la sentenza n. 224 la Corte costituzionale ha dichiarato l’incostituzionalità dell’art. 43, comma 1e 2, del decreto-legge 12 settembre 2014, n. 133 (Misure urgenti per l’apertura dei cantieri, larealizzazione delle opere pubbliche, la digitalizzazione del Paese, la semplificazione burocratica,l’emergenza del dissesto idrogeologico e per la ripresa delle attività produttive). La Cortecostituzionale ha affermato che […]

Retribuzione individuale di anzianità (c.d. RIA) dei dipendenti pubblici: è costituzionalmente illegittima la disposizione successiva che, retroattivamente, ha privato di effetto la proroga del beneficio delle maggiorazioni (Corte cost., sent. 6 dicembre-11 gennaio 2024, n. 4)

Con sent. n. 4 del 2024 la Corte costituzionale ha accolto la questione di costituzionalità relativa all’art. 51, co. 3, della legge n. 388 del 2000, sollevata dal Consiglio di Stato, II Sez., in riferimento agli artt. 3, 24, co. 1, 102, 111, co. 1 e 2, e 117, co. 1 (in relazione all’art. 6 […]

Sul dimensionamento della scuola prevale la competenza statale (Corte costituzionale, sent. 22 novembre 2023, n. 223)

La Corte costituzionale è intervenuta sulle norme relative alla disciplina della definizione del contingente organico dei dirigenti scolastici e dei direttori dei servizi generali e amministrativi (DSGA) e alla sua distribuzione tra le regioni, dichiarando costituzionalmente illegittima la mancata previsione dell’acquisizione del parere delle regioni in ordine all’adozione del decreto statale che ripartisce il fondo […]

È possibile derogare al limite del divario minimo di età di diciotto anni tra adottante ed adottato nei casi in cui sussistano motivi meritevoli (Corte costituzionale, sent. 18 gennaio 2024, n. 5)

La Corte costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 291, primo comma, del codice civile nella parte in cui, per l’adozione di maggiorenni, non consente al giudice di ridurre l’intervallo minimo di età di diciotto anni fra adottante e adottando nei casi di esiguo scostamento e sempre che sussistano motivi meritevoli.Per la Consulta, è irragionevole, nell’attuale […]

Sul dimensionamento della scuola prevale la competenza statale (Corte costituzionale, sent. 8 novembre 2023, n. 222)

La Corte costituzionale ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 696-bis, primo comma, primo periodo, del codice di procedura civile (c.p.c.), riguardo la consulenza tecnica preventiva, nella misura in cui non prevede che questa possa essere estesa anche ad ogni tipologia di credito.Per la Corte, l’art. 696-bis, c.p.c., nella misura in cui ammette la consulenza tecnica preventiva […]

“Caso Esposito”: la Corte costituzionale accoglie il ricorso del Senato in quanto l’intera attività d’indagine è stata effettuata in violazione dell’art. 68, co. 3, Cost. (Corte cost., sent. 23 novembre – 28 dicembre 2023, n. 227)

Nell’accogliere il conflitto di attribuzione tra poteri dello Stato sollevato dal Senato contro la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Torino, il G.I.P. e il G.U.P. del medesimo Tribunale, in relazione all’attività di intercettazione che ha coinvolto, nell’ambito di plurime indagini, il Senatore Stefano Esposito, la Corte costituzionale ha stabilito che, sia nel caso […]

É incostituzionale la norma veneta che prevede il riversamento diretto alla Regione del gettito relativo all’ IRAP e all’addizionale regionale IRPEF proveniente da ravvedimento operoso indotto dall’attività di controllo dell’amministrazione finanziaria (Corte cost., sent. 24 ottobre – 23 novembre 2023, n. 206)

La Corte costituzionale ha dichiarato costituzionalmente illegittimo l’art. 10 della legge regionale del Veneto n. 30 del 2022 – che assimila alla attività di cui all’art. 9 del D. Lgs. n. 68 del 2011 di recupero dei tributi propri derivati anche il ravvedimento operoso (totale o parziale) a seguito di attività di controllo sostanziale – […]