In materia di liberalizzazione degli orari delle attività commerciali la potestà legislativa spetta allo Stato (Consiglio di Stato, sez. V, 27/05/2014, n. 2746)

Il Consiglio di Stato dichiara legittima l’ordinanza sindacale che in applicazione dell’art. 31, c. 1, del d.l. n. 201/2011, convertito in legge 214/2011, liberalizza gli orari di attività dei pubblici esercizi commerciali in contrasto con norme regionali restrittive, dacché la giurisprudenza costituzionale ha affermato che detta disciplina rientra nella materia della concorrenza ed appartiene alla […]

Sindacati ed effettività dell’azione di promozione degli interessi dei lavoratori (Cons. Stato Sez. III, 09 aprile 2014, n. 1689)

Affinché possa ritenersi sussistente, al di là dei variabili moduli organizzativi, un’articolazione locale di una associazione sindacale nazionale, questa deve svolgere effettivamente un’azione sindacale per la promozione degli interessi dei lavoratori in favore dei quali si dirige, sul piano locale, l’azione dei singoli organismi territoriali (art. 39 Cost.). Nella specie, l’individuazione degli organismi locali delle […]

Impugnazione di un provvedimento amministrativo ed interessi diffusi: privi di legittimazione i singoli soggetti perché non titolari di un interesse dotato dei necessari requisiti di esclusività, differenziazione, attualità e concretezza (T.A.R. Lazio –Roma-, sez. III quater,12/02/2014, n. 1426)

Ai fini dell’impugnazione di un atto di riconversione ospedaliera, non è legittimato, in quanto tale, un cittadino residente nell’ambito territoriale eventualmente coinvolto. La legittimazione ad impugnare un provvedimento amministrativo deve essere direttamente correlata alla situazione giuridica sostanziale che si assume lesa dal provvedimento e postula l’esistenza di un interesse attuale e concreto all’annullamento dell’atto. Benché […]

Pluralismo in tv. Per il Giudice amministrativo va adottato un criterio qualitativo e non quantitativo (TAR Lazio, sent. 04/02/2014, n.1392)

Per stabilire se una trasmissione di informazione rispetti i principi di completezza e correttezza dell’informazione, obiettività, equità, lealtà, imparzialità e pluralità dei punti di vista e parità di trattamento non è particolarmente significativo il numero degli esponenti di ciascun raggruppamento politico e la quantità di tempo a ciascuno di essi dedicata» essendo invece necessario verificare […]

Diritto all’istruzione dei disabili e integrazione scolastica: interesse primario ed insopprimibile (T.A.R. Calabria –Catanzaro-, sez. II, 15/01/2014, n. 46)

L’ordinamento nazionale, in attuazione degli artt. 2, 3, 32 e 38, III comma, della Costituzione e sulla scorta della Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle Persone con Disabilità (adottata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite il 13 dicembre 2006, entrata in vigore sul piano internazionale il 3 maggio 2008 e ratificata e resa esecutiva dall’Italia […]