Illegittimità della delibera del Politecnico di Milano con cui erano stati attivati corsi di laurea magistrale e di dottorato di ricerca esclusivamente in lingua inglese (Consiglio di Stato, sez. VI, 23 novembre 2017 - 29 gennaio 2018, n. 617) Stampa la pagina

È illegittima la delibera del 21 maggio 2012 del Senato accademico del Politecnico di Milano con cui sono stati attivati, a partire dall’anno 2014, corsi di laurea magistrale e di dottorato di ricerca esclusivamente in lingua inglese.
In particolare, la citata delibera è stata ritenuta illegittima nella parte in cui ha previsto che interi corsi di studio siano erogati esclusivamente in una lingua diversa dall'italiano, poiché tale previsione viola l’art. 2, comma 2, lettera l), della legge n. 240 del 2010, così come interpretato dalla Corte costituzionale nella sentenza n. 42 del 2017; i fenomeni di internalizzazione, infatti, non devono costringere la lingua italiana in una posizione di marginalità, anzi, proprio in virtù della loro emersione, il primato della lingua italiana non solo è costituzionalmente indefettibile, bensì diventa ancor più decisivo per la perdurante trasmissione del patrimonio storico e dell'identità della Repubblica, oltre che garanzia di salvaguardia e di valorizzazione dell'italiano come bene culturale in sé.

Link ed allegati