La Cassazione su fallimento e sequestro preventivo finalizzato alla confisca. (Cass. Pen., Sez. III, 29 maggio-10 ottobre 2018, n. 45574) Stampa la pagina

Dopo il fallimento della società è illegittimo il sequestro preventivo finalizzato alla confisca sui conti correnti: si tratta, infatti, di beni nella disponibilità della curatela e pertanto non è individuabile il profitto del reato.

Link ed allegati