Querela presentata per conto di società di capitali. (Cass. Pen., Sez. II, 22 giugno-9 ottobre 2018, n. 45398) Stampa la pagina

In materia di querela presentata per conto di una società di capitali, l’onere di indicare la fonte specifica dei poteri di rappresentanza è adempiuto con la mera indicazione della qualifica di amministratore, senza necessità di ulteriori allegazioni, poiché tale indicazione comporta l’implicito riferimento all’articolo 2384 cod. civ. che costituisce la fonte della legittimazione. Quanto poi alle società in nome collettivo in tema di formalità della querela, il socio di una società in nome collettivo adempie all’onere di indicazione della fonte dei poteri di rappresentanza della società con la mera indicazione della qualità di socio, perché è principio generale che la società in nome collettivo sta in giudizio per mezzo dei soci che ne hanno la rappresentanza, e detta rappresentanza spetta disgiuntamente a ciascuno degli stessi soci per tutti gli atti che rientrano nell’oggetto sociale.

Link ed allegati