Stepchild adoption: anche la madre non biologica del minore nato da PMA è genitore ab origine (Corte d'Appello di Napoli, sent. 15 giugno 2018 - 4 luglio 2018, n.145) Stampa la pagina

Il principio del superiore interesse del minore, per la sua primaria rilevanza, sia costituzionalmente e di diritto interno, sia europea sia internazionale, svolge una funzione integratrice, ma anche di adeguamento, conformazione e di correzione dello stesso principio di legalità (da qui, ad es., la rilevanza dei rapporti familiari anche solo di fatti), consentendo di temperare o al limite di disapplicare talune norme che incidono sui minori. E' alla luce del principio in oggetto che devono allora affrontarsi le nuove modalità di procreazione (p.m.a., ma anche la maternità surrogata che presenta si profili negoziali, ma anche che alla prima è comunque riconducibile). È chiara dunque l'esigenza di tutela del prevalente interesse del minore, in particolare alla stabilità e alla conservazione dello status acquisito (favor stabilitatis e affesctionis), anche se non corrisponde alla verità biologica.

Link ed allegati