Mancato aggancio della cintura e caduta del lavoratore: responsabilità esclusiva della società datrice di lavoro (Cass. civ., sez. lav., sent. 13 settembre 2017 – 24 gennaio 2018, n. 1764) Stampa la pagina

 Il datore di lavoro è ritenuto sempre responsabile dell'infortunio occorso al lavoratore, anche qualora sia ascrivibile non soltanto ad una sua disattenzione, ma anche ad imperizia, negligenza e imprudenza, e ciò per la ratio di ogni normativa antinfortunistica, di prevenire le condizioni di rischio insite negli ambienti di lavoro e nella possibile negligenza, imprudenza o imperizia degli stessi lavoratori, destinatari della tutela

Link ed allegati