Dies a quo della domanda di infermità del lavoratore: conoscibilità e nesso causale (Cass. civ., sez. lav., sent. 11 ottobre 2017 – 4 gennaio 2018, n. 101) Stampa la pagina

Ai fini dell’esatta individuazione del dies a quo di decorrenza del termine semestrale per la domanda di infermità del lavoratore derivante da cause che incidono progressivamente sulla integrità psico-fisica del dipendente, occorre far riferimento al principio di ragionevolezza, secondo il quale la tempestività della domanda va valutata in relazione al momento dell’esatta percezione della natura e della gravità dell’infermità e del suo nesso causale con un fatto di servizio; in particolare, la decorrenza del termine va individuata tenendo presente il momento in cui l’interessato abbia acquisito, secondo un criterio di normalità, conoscenza dell’effettiva consistenza e gravità dell’affezione e delle relative conseguenze invalidanti.

Link ed allegati