Infortunio mortale e prescrizione del risarcimento dei danni patrimoniali e non patrimoniali (Cass. civ., sez. III, 15 novembre 2017 – 20 aprile 2018, n. 9808) Stampa la pagina

In tema di prescrizione del risarcimento del danno prodotto dalla circolazione dei veicoli, dal disposto del terzo comma dell'art. 2947 cod. civ. emerge, per l'ipotesi in cui il fatto costituisce anche reato, che quando il reato si estingue per prescrizione, non si applica il termine biennale, ma quello eventualmente più lungo previsto per la prescrizione del reato, al fine di evitare che il reo condannato in sede penale resti esente dall'obbligo di risarcimento verso la vittima, beneficiando del più breve termine di prescrizione in sede civile.

Link ed allegati