Osservazioni sparse sul Reddito di cittadinanza: sarebbe costituzionalmente legittimo estenderlo ai soli cittadini italiani? Stampa la pagina

Autore: Andrea Bonomi

Lo scritto intende evidenziare che:

per il “nucleo duro” della prestazione sociale, rappresentata dal Reddito di cittadinanza, la discrezionalità del legislatore deve ritenersi molto contenuta. Il legislatore non può determinare quali siano i soggetti beneficiari della misura, non potendo discriminare, per esempio, fra cittadini e stranieri; negli altri casi invece la discrezionalità del legislatore è molto più ampia, anche se deve essere pur sempre ragionevole.

The paper purposes to point out that:

as regards the core of the social benefit represented by the income of citizenship the discernment of the legislator must be considered very limited. The legislator cannot determine who are the beneficiaries of the measure, as they are not able to discriminate, for example, between citizens and foreigners; in every other instance the discernment of the legislator is actually much wider, even if it must be always reasonable

Link ed allegati