Crisi economica, dialogo tra le Corti e salvaguardia dei diritti fondamentali (con specifico riguardo alla materia pensionistica) Stampa la pagina

Autore: Antonio Ruggeri

L’articolo affronta l’ampio tema della salvaguardia dei diritti fondamentali al tempo della crisi economica. Il primo punto dell’argomentazione svolge alcune considerazioni di ordine istituzionale, avuto specifico riguardo agli effetti di sistema discendenti dialogo tra Corti europee e Corti nazionali, costituzionali e non. Successivamente, vengono specificamente analizzate alcune recenti pronunce del giudice costituzionale italiano in materia pensionistica da cui traspare lo sforzo di salvaguardare in una qualche misura, pur in una congiuntura gravata da una crisi economica soffocante, le aspettative economico-sociali di persone particolarmente deboli ed esposte. Infine si prospettano alcuni possibili svolgimenti nel prossimo futuro degli orientamenti giurisprudenziali descritti, provando a trarre indicazioni circa le prevedibili forme di tutela dei diritti fondamentali, particolarmente di quelli facenti capo alle persone suddette.

This paper deals with safeguard to protect fundamental rights at this time of general economic crisis.The argument is based on three points of focus. The first reason is institutional and concerning the debate on the issue of dialogue between European courts, national constitutional courts and other national courts. Subsequently, the Author comments recent Italian Constitutional Court rulings on the content and qualitative aspects of pension schemes. It follows from the case-law the necessary to provide financial support targeted at certain particularly vulnerable categories of persons. Finally, the focus is on possible development in case-law about the protection of fundamental rights, particularly in the case of the most vulnerable categories of people.

Link ed allegati