Il “fine pena mai” di fronte al controllo CEDU: un “margine di apprezzamento” sempre più fluttuante e aleatorio

L’autore, partendo da un sintetico inquadramento della dottrina del “margine di apprezzamento” e attraversando alcune recenti “opinioni dissenzienti” espresse dai giudici di Strasburgo nei casi Hutchinson contro Regno Unito e Viola contro Italia, ne affronta la specifica declinazione nel campo della problematica compatibilità tra ergastolo e divieto di trattamenti o pene inumane o degradanti. In […]