Discorso del Santo Padre all'Associazione Nazionale Magistrati Stampa la pagina

In un tempo nel quale così spesso la verità viene contraffatta, e siamo quasi travolti da un vortice di informazioni fugaci, è necessario che i magistrati siano i primi ad affermare la superiorità della realtà sull’idea; infatti, «la realtà semplicemente è, [mentre] l’idea si elabora» (cfr. Esort. ap. Evangelii gaudium, 231). L’impegno nel relativo accertamento della realtà dei fatti, sappia dunque avvalersi del dialogo con i diversi saperi extra-giuridici, per comprendere meglio i cambiamenti in atto nella società e nella vita delle persone, ed essere in grado di attuare con sapienza, ove necessario, un’interpretazione evolutiva delle leggi, sulla base dei principi fondamentali sanciti dalla Costituzione.