È nullo il decreto di sequestro probatorio privo di motivazione e di collegamento tra la cosa sequestrata ed il reato (Cass. Pen. Sez. II, 15 gennaio-2 febbraio 2024, n. 4798)

La mancanza di motivazione nel decreto di sequestro probatorio del corpo di reato, insieme
al mancato collegamento e pertinenza della cosa sequestrata con il reato, comporta la nullità
genetica del provvedimento, che non può essere sanata in sede di riesame.

Redazione Autore